I Cuochi FIC conquistano l’Arena di Verona con la “Evo Gala Dinner” del 51° “Vinitaly”

La Federazione Italiana Cuochi ha realizzato per VeronaFiere il menù della cena di gala che premia i migliori produttori di olio a livello internazionale. Scenario: lo splendido sito archeologico di Verona

L’anno scorso il suo compito era stato “solo” quello di realizzare l’antipasto e il dessert. Questa volta, invece, VeronaFiere ha voluto che l’intero menù fosse realizzato dai professionisti della Federazione Italiana Cuochi. L’anno scorso era già stato un successo di pubblico e di sensazioni e questa volta il successo si è ripetuto e raddoppiato. Nel 2016, poi, il contesto era già elegante e storico: il Palazzo della Gran Guardia nel cuore della città scaligera. Quest’anno, invece, lo scenario è stato il cuore pulsante della storia stessa d’Italia, in uno dei siti storico-archeologici più noti e meglio conservati al mondo, testimone del nostro glorioso passato e delle nostre tradizioni: l’Arena di Verona.

È qui che ieri sera, martedì 11 aprile, è andata in scena la Evo Gala Dinner 2017, la cena di gala che ogni anno VeronaFiere con Sol&Agrifood dedica ai migliori produttori di olio extra vergine di oliva nazionali e internazionali, con premiazioni e riconoscimenti e con un sottotitolo che è significativo: il gusto italiano unisce il mondo! A realizzare questo gusto tutto italiano nei piatti della serata è stata così la Federazione Italiana Cuochi, che già all’interno del Vinitaly ha il suo ruolo da protagonista nella gestione del ristorante “Goloso”, tra i padiglioni dedicati alle eccellenze vitivinicole e dell’agroalimentare. Neanche a dirlo, il menù realizzato da FIC è stato caratterizzato in ogni portata dalla grande ricchezza dell’olio evo, dagli antipasti ai dessert, mentre in cucina c’erano, con tanta passione ed entusiasmo, i Cuochi FIC di tutti i gradi ed età e provenienti da diverse regioni d’Italia, coordinati dal presidente vicario FIC, Carlo Bresciani.

“Abbiamo già sottolineato – ha detto il presidente Rocco Pozzulo, intervenuto all’evento internazionale di  Verona – la nostra soddisfazione per questa rinnovata sinergia tra FIC e VeronaFiere, perché anche la cucina e la ristorazione possano rappresentare al meglio l’Italia al Vinitaly. Il nostro coinvolgimento anche alla Evo Gala Dinner, poi, non può che essere per noi Cuochi motivo ulteriore di orgoglio e di prestigio, ma soprattutto di forte impegno. Impegno che siamo contenti di mettere a disposizione degli organizzatori, per fornire un’ottima immagine enogastronomica del nostro Paese”.

“Ringrazio tutte le aziende partners FIC che con le loro produzioni di eccellenza hanno ancora una volta supportato il nostro intervento, facendoci proporre a migliaia di persone ogni giorno una ristorazione di alta qualità al Vinitaly e nei suoi appuntamenti prestigiosi” ha aggiunto il presidente di FIC Promotion, Seby Sorbello.

Ed eccole, dunque, le portate che hanno conquistato i circa 250 commensali presenti nel magnifico scenario dell’Arena: antipasto, Veli di storione marinato agli agrumi, lingotto di caviale e gelato all’olio extra vergine di oliva; primo, Risotto mantecato con luccio alle erbe odorose e olio Casaliva; secondo, Filetto di ricciola aggranato con purea di sedano rapa e fettuccine d’orto all’olio evo; dessert, Cannoli siciliani con gelato al pistacchio e polvere di olio extravergine di oliva.

Numerose le autorità istituzionali presenti all’evento, a cominciare dal presidente di VeronaFiere, Maurizio Danese, assieme a rappresentanti del mondo dell’agroalimentare mediterraneo ed internazionale.

L’Ufficio Stampa 

(Dott. Antonio Iacona)

You may also like...

ACP BAT MOBILE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: